UFLovers – Appunti del Workshop STYLE INSIDE XMAS EDITION

Sabato mattina, l’aria un po’ freschina e la città ancora semivuota. Il tram che sferraglia su viale Piave. Appuntamento al Riad, un angolo di mondo, un’angolo di verde inaspettato con un’atmosfera accogliente e rilassante.

Tutto è pronto per un nuovo workshop pensato per gli UFLover, un gruppo di blogger che ama Urban Finder e crede nel progetto. Una colazione insieme, per scambiarci i primi auguri di Natale e imparare qualcosa di nuovo e utile per il lato social della vita.

Abbracci, baci, persone ritrovate e nuove conoscenze. Una bellissima energia.

“Non capita mai due volte l’occasione di fare una buona prima impressione” (McKenna)

Il workshop STYLE INSIDE XMAS EDITION nasce da un’idea della nostra Uf Lover Alessia FogliaPersonal Shopper e Consulente di Immagine, Guest TV per QVC e collaboratrice di Glamour, Radio 105 – e di Enrico FogliaMaster Coach in A.T. (Analisi Transazionale) e P.N.L.U. (Programmazione Neuro Linguista Umanistica). In questa occasione con la collaborazione de I Murr, fashion guru e amici/ambassador di Urban Finder.

Siamo partiti dal Manifesto di bellezza dei Murr, che per cominciare ci dicono che ogni donna è speciale e bellissima perché unica e irripetibile.
Vale ovviamente anche per gli uomini!

Non è mai facile parlare di temi come il diritto di esprimere la propria bellezza, liberi da stereotipi e condizionamenti.
Anche se si ha il coraggio di mettersi a nudo, spesso qualche kg in più o piccole imperfezioni pesano come macigni.

Per fortuna, esistono strumenti che ci aiutano a comunicare ciò che siamo, con consapevolezza, coerenza e credibilità. E questo ci permette di piacerci e di piacere di più.

“Negli anni ho imparato che la cosa più importante in un abito è la persona che lo indossa” (Ives Saint Laurent)

Ogni mattina quando scegliamo l’abito da indossare la prima domanda che dobbiamo porci è: “Cosa voglio comunicare?”

Ognuno esprime la propria individualità attraverso il modo in cui si veste. COME SIAMO “DENTRO” SI RIFLETTE NEL COME APPARIAMO “FUORI”.

Alessia ha individuato delle macro categorie di stile personale: classico, naturale, moderno, romantico, trendy, morale.

Per trovare l’abito giusto è necessario fare il matching con la propria fisicità. E anche qui c’è una  precisa catalogazione. Il nostro corpo può essere a mela, a pera, a clesssidra, a triangolo, a grissino.

Bisogna fare un’attenta analisi di sé per stabilire qual è il nostro outfit perfetto, perché tutti ne abbiamo uno o più di uno.

Ma c’è anche il Personal Branding che può supportarci: oltre l’abbigliamento dobbiamo essere consapevoli della comunicazione verbale/non verbale, della gestualità, ossia il modo di muoversi e gesticolare, della compostezza e postura, della cura di sé.

I Murr hanno detto una cosa bellissima: bisogna sempre e comunque amarsi! Anche quando ci si mette una crema bisogna accarezzarsi, coccolarsi, volersi bene.

“Tutto quello che cerchi è dentro di te. Il resto è ancora nel frigo.” (Schulz)

Siamo passati dal mostrarsi, al piacersi, all’amarsi, all’autostima. E qui con Enrico tutti si sono messi in gioco. Guardarsi dentro è il primo passo per far venir fuori e raccontare anche solo con un dettaglio chi siamo e come la pensiamo. I suoi stimoli sono stati incredibili e riassumerli non è affatto facile.

Tre di noi, uno vicino all’altro, hanno rappresentato il Corpo, la Mente e il Cuore. Raramente queste 3 parti sono in contatto. Solitamente il Corpo è sempre nel presente, il cuore vive le emozioni del Passato, mentre la Mente è proiettata su progetti e obiettivi che riguardano il Futuro. Ma è necessario che si parlino e si sostengano.

Poi ognuno di noi ha scelto se sentiva dominante La mente o il Cuore: ci sono stati dati 2 braccialetti. Uno che stringe tanto ed è la mente e uno morbidissimo ed elastico che rappresenta il cuore. Per avere sempre coscienza della nostra guida. Geniale!

Li abbiamo portati con noi, come l’immagine bellissima dei genitori che come due sponde di un fiume accompagnano il figlio che è l’acqua verso il mare… e la grade capacità è lasciarlo andare.

Altro passaggio emozionante è stato prendere coscienza del ruolo della madre e del padre nella nostra vita oggi

Ma anche sapere che ognuno dentro di sé ha l’IO Genitore (devo) l’IO Adulto (posso) e l’IO Bambino (voglio).  Quando ci ritroviamo davanti a una scelta o decisione, è importante che queste tre figure comunichino tra di loro per prendere in esame i loro rispettivi bisogni.

Semplificando al massimo (davvero tanto) è tutto un gioco di equilibri fra:
Corpo Mente e Cuore – Mente Conscia (onde beta) e Mente Inconscia (onde alfa) – Genitore Adulto Bambino

E per finire una domanda difficilissima per tutti: vai su Marte, 10 cose che ti porteresti? Togline tre togliere e altre tre e fra quelle che sono rimaste ci sei anche tu? Per tanti era sottinteso… E invece no, non bisogna mai darsi per scontati!

Non è facile raccontare cose che sembrano semplici e invece sono estremamente complesse e frutto di una grande professionalità.
Condividiamo con voi una piccola preziosa bibliografia, che siamo sicuri incuriosirà tutti voi:

✓ T. Harris
Io sono OK tu sei OK Sentirsi OK
Ed. Bur
✓ R. De LASSUS
Sentirsi OK
Ed. Prisma
✓ E. Berne
A.T. (Analisi Transazionale) A che gioco giochiamo? Ed. Bompiani
✓ Leo Buscaglia Mondadori
Vivere, amare, capirsi

I nostri sono solo spunti, perché sono argomenti affascinanti, ma complessi e articolati.
Se volete anche voi fare un’esperienza simile, Alessia organizza  il seminario Style Inside anche in altri momenti dell’anno. Per tutti i servizi e i corsi che lei organizza potete trovare le informazioni su styleconsultant.it. Ma vi consigliamo di seguire anche il suo bellissimo webzine

Non esitate comunque a contattarla, lei ed Enrico sono bravissimi!

Alessia per gli amici della community di Urban Finder
ha riservato un’offerta davvero speciale!

SCOPRI IL REGALO
RISERVATO ALLA NOSTRA COMMUNITY


oppure Registrati

o accedi con
o accedi con

 

 

 

 

 

 

Facebook Comments

Lascia un commento