Le Cicogne: come trovare una baby sitter in pochi click

Uno dei mestieri più difficili del mondo è senza dubbio il genitore, e, soprattutto quando i bimbi sono piccoli, la baby sitter diventa ”la” necessità numero uno. Ma, la ricerca di una persona affidabile, preparata, che sia premurosa, sensibile, attenta e abbia tutte quelle caratteristiche che ogni mamma e papà vorrebbero, è davvero ardua soprattutto se è la prima volta che si diventa genitori, se i nonni sono lontani e se si vive in una grande città. Spesso si utilizza il passaparola che è e rimane decisamente il mezzo migliore anche per altre necessità.

Ma se non si conosce nessuno e se si ha bisogno dall’oggi al domani di una baby sitter come si fa? Per fortuna a venirci incontro c’è la tecnologia e persone illuminate come Monica Archibugi Ceo di Le Cicogne  una piattaforma web che mette in contatto famiglie e babysitter di tutta Italia. Il sistema del passaparola viene così amplificato grazie al web: all’interno della piattaforma è presente infatti un sistema di rating che permette ai genitori di lasciare la recensione a garanzia dell’affidabilità o meno di una baby sitter. L’aspetto interessante sta anche nella modalità di pagamento: passa tutto attraverso la piattaforma, non girano contanti ed è tutto calcolato al secondo. Per approfondire questo interessante realtà abbiamo pensato di intervistare la fondatrice dell’azienda.

Le Cicogne come trovare una baby sitter

L’INTERVISTA

Perché i genitori devono affidarsi a Le Cicogne, qual è il suo valore aggiunto?

Tra i vantaggi che offriamo c’è sicuramente la possibilità di calcolare il tempo della babysitter lavorato al secondo grazie ad un app dedicata che permette loro di fare il check in e il check out. E’ dunque l’equivalente del timbro del cartellino. Al tempo stesso consente di addebitare sulla carta di credito del genitore il costo della baby sitter al centesimo. In questo modo la baby sitter guadagna il giusto e il genitore paga esattamente il tempo di lavoro svolto.

Il nostro obiettivo è aiutare i genitori a lavorare insieme alle nostre baby sitter in piena tranquillità. Quello per cui Le Cicogne si differenzia rispetto ad altri portali simili, è proprio la capacità di semplificare una serie di incombenze come il pagamento grazie al sistema di check in e check out di cui abbiamo parlato, la tutela assicurativa sulle ore di lavoro svolte che copre la casa e il bambino e la regolarizzazione del rapporto di lavoro. In quest’ultimo servizio siamo unici.

Noi mettiamo in regola il rapporto di lavoro tra il genitore e la baby sitter con un vero e proprio contratto tra le parti, togliendo quindi al genitore l’incombenza di dover rivolgersi al commercialista o all’Inps facendogli risparmiare tempo e denaro. Con Le Cicogne questo servizio è incluso.

Noi riusciamo poi ad erogare mensilmente in maniera automatica la busta paga con il conteggio delle ore lavorate in quel mese e, dall’altro lato il genitore paga i rispettivi contributi e siamo noi anche in questo caso ad inviare il bollettino mav che viene elaborato dal sistema ogni trimestre e ci occupiamo anche di fare l’estrapolazione dal sito dell’Inps e di addebitare il pagamento sul conto del genitore.

Chi stabilisce il prezzo della baby sitter?

Abbiamo un prezzario che si adatta ai prezzo nazionali erogati dall’Inps in regola con i minimi sindacali. E’ una via di mezzo tra questi e i prezzi di mercato. Ci sono in casi in cui il genitore vuole pagare di più una baby sitter perché ha più esperienza e possono farlo tranquillamente. Ma non si paga mai meno i minimi sindacali, quindi da questo punto di vista la baby sitter è tutelata.

Ci sono servizi premium? Quali?

Abbiamo degli abbonamenti che vanno ad applicare uno sconto sulla fee di servizio della piattaforma che è €2 l’ora. Quest’ultimo è un costo aggiuntivo rispetto al costo della baby sitter che include una serie di servizi, i costi di transazione, assicurazione, assistenza cliente, la tecnologia, un classico pay per use.

Inizialmente siamo nati come startup che aiutava i genitori col baby sitting occasionale, adesso il 70% delle richieste da parte dei genitori è per un rapporto regolare che dura spesso un anno. Quindi abbiamo pensato di creare degli abbonamenti che permettono ai genitori di bloccare il prezzo del nostro servizio. Quindi rispondendo alla tua domanda, non abbiamo servizi premium ma abbonamenti per genitori che hanno un rapporto regolare con la baby sitter. Tuttavia stiamo lavorando per fornire anche servizi premium che riguarderanno la verifica delle referenze e la selezione del personale con partner che hanno brevetti e autorizzazioni per farlo.

Le Cicogne come trovare una baby sitter
Monica Archibugi CEO di Le Cicogne

La sharing economy sta semplificando sempre di più la vita delle persone e aumentando anche le opportunità lavorative. Cosa avete riscontrato con il vostro servizio nello specifico?

Il nostro obiettivo è infatti quello di creare opportunità lavorative sulla base della meritocrazia, il nostro è sicuramente un canale, seppur verticale sul mondo del baby sitting, per mostrare le proprie competenze e mettersi quindi sul mercato.

Le Cicogne è nato proprio con questo ragionamento: io stessa cercavo lavoro come baby sitter ma quello che offriva il web allora erano siti, poco sicuri e affidabili. Ho preferito infatti lasciare i volantini nelle scuole e poi pian piano ho maturato l’idea di utilizzare il web e di cavalcare l’onda della sharing economy che in quegli anni stava inziiando a prender piede per creare una piattaforma che trasmettesse fiducia alle baby sitter e ai genitori. Quindi ho creato in realtà un servizio su misura delle mie esigenze di baby sitter e al tempo stesso a quelle dei genitori conoscendo perfettamente  cosa cercavano.

Progetti futuri?

Come dicevo prima ci sarà il lancio degli abbonamenti e altri servizi extra.

L’altro focus su cui stiamo focalizzando sono i corsi di formazione disponibili per baby sitter e per genitori. Se la baby sitter vuole investire su stessa vuol dire che ci tiene al suo lavoro e questo è decisamente un segnale di fiducia per il genitore. Poi, da meno di un anno, stiamo lavorando alla parte aziendale del btob con l’obiettivo di dare alle aziende ore di baby sitting come welfare aziendale. Attualmente abbiamo clienti come Confindustria a Roma che sono molto attivi verso l’innovazione e verso le start up, siamo presenti su tutti i portali di welfare, però il nostro obiettivo è proprio entrare nelle singole aziende. Abbiamo a tal proposito creato delle gift card da proporre come carta regalo da regalare ai propri dipendenti per Natale.

Le Cicogne come trovare una baby sitter

COME FUNZIONA LE CICOGNE

Il sito de Le Cicogne è molto intuitivo e offre un sistema semplice da utilizzare sia per il genitore che per le baby sitter con anche un blog che offre info utili sul mondo dei bambini e genitori.

Per usufruire del servizio di Le Cicogne da genitore basta impostare i parametri di ricerca e arrivano i profili delle babysitter candidate spontaneamente entro 24 ore. E’ possibile visualizzare i loro profili, i feedback dei genitori, incontrarle personalmente, fare una giornata di prova e poi decidere se iniziare a lavorare insieme. Per usufruire bastano pochi click, il tempo di una semplice registrazione nella quale bisognerà collegare la propria carta di credito.

In questo modo il genitore non dovrà più preoccuparsi dei pagamenti che verranno gestiti dal sistema di check-in e check-out. Una volta registrato si può creare il proprio annuncio. Per le baby sitter il procedimento è simile. E’ necessario registrarsi, creare il proprio profilo e scegliere per quali lavori candidarsi ovvero quelli in linea con le proprie caratteristiche, richieste e disponibilità. Si incontrano poi i genitori e se il colloquio è passato si inizia a lavorare.

Speriamo di poter essere anche noi utili a tanti genitori e baby sitter che ci seguono!

Ringraziamo Monica Archibugi per questa interessante intervista e anche per lo sconto speciale che ci ha riservato per conoscere più da vicino Le Cicogne!

Fateci sapere cosa ne pensate 😉

SCOPRI IL REGALO RISERVATO ALLA NOSTRA COMMUNITY

Fai login o Registrati
o accedi con i tuoi social

oppure Accedi con un account Social

Facebook Comments

Lascia un commento