POURQUOI PAS DESIGN – un negozio di arte e design speciale

Porquoi Pas Design

Quanto ci piace l’arte e il design da uno a dieci? Undici!
Milano è diventata un punto di riferimento per chi ama il design e con il Fuorisalone ha reso più visibili e anche accessibili cose belle che si trovano in realtà ricche di fascino  e storie da raccontare.
Un esempio su tutti che ci ha colpiti particolarmente è la realtà di  Francesca di Pourquoi Pas Design a due passi da Corso Como. Un negozio di arte e design speciale, un posto unico che tutti adorano, di quelli che ti restano nel cuore. Francesca si definisce una paper designer, un vera e propria artigiana della carta, ma è in realtà molto di più.  

All’interno ha creato due spazi che si interconnettono tra di loro: uno spazio espositivo dove vende articoli vari rigorosamente artigianali e un laboratorio, dove crea grafiche, illustrazioni e progetti per diversi clienti come anche opere d’arte fatte con la carta. Ma non finisce qui! Il negozio spesso ospita mostre d’arte di artisti emergenti, trasformandosi così in una vera e propria galleria tutta da scoprire.
Vi abbiamo fatto venire la voglia di andarci, vero? Intanto vi conduciamo in questo mondo delle meraviglie attraverso questa interessante intervista.

INTERVISTA A FRANCESCA DI POURQUOI PAS DESIGN

Raccontaci di te e di cosa fai.

Sono semplicemente una designer che ha mille interessi e che ha creato Pourquoi Pas, per dare un senso a tutto ciò che mi piace fare. Pourquoi Pas si divide in due spazi distinti, ma sempre in comunicazione: il laboratorio, dove oltre a creare grafiche illustrazioni e progetti per diversi clienti, creo anche diverse opere d’arte oggetti e progetti di tutte le forme, principalmente in carta (per questo mi piace definirmi paper designer, perché tutto ciò che può essere fatto in carta è la mia passione, da una fotografia stampata, ad un fiore in carta, dalla grafica per un packaging ad un libro per bambini…) l’altro spazio invece è l’atelier, o galleria o concept store o negozio.
Uno spazio che chiamo ogni giorno in un modo diverso perché potenzialmente potrebbe cambiare veste ogni giorno, è lo spazio espositivo dove creo mostre per raccontare con le mie opere e quelle di altri artisti, nuove idee e racconti.

Pourquoi Pas Design
Foto di Pourquoi Pas Design

Quali sono le chicche di Pourquoi Pas Design? Come cerchi gli oggetti?

L’idea è che da Pourquoi Pas si possano trovare oggetti di design, opere d’arte e piccoli piaceri con la quale coccolarsi o coccolare gli altri. Alcuni prodotti sono miei progetti prodotti nel mio laboratorio o fatti produrre esternamente (come ad esempio le tazze “vivi come se tu fossi arte” o i foulard pezzo unico in voile di seta o i fiori di carta o ancora alcune delle opere d’arte che sono presenti in galleria come le cianografie o le nebbie o alcune fotografie assemblate insieme a dei ritagli di carta. In alcuni casi invece sono Oggetti di altri artigiani che creano piccole storie che stanno bene nel mondo di questo spazio. Altre volte invece sono oggetti industriali ma comunque con un senso etico estetico molto importante.

Pourquoi Pas nasce da un vaso pieno di 100 stelline di carta e dentro ogni stellina si trova una frase. i vasi hanno diversi temi: 100 cose belle, 100 cose impossibili, 100 inizi di fiaba, il vaso delle risposte, 100 cose da fare insieme, 100 cose da fotografare.. e così via. Vuole essere un regalo speciale, da fare a qualcun altro o da farsi da soli in una giornata no. Anche le nostre Planner sono speciali. Ogni anno le disegno e penso ad un tema per coccolare chi le usa.

Pourquoi Pas Design
Mini Planner – Foto di Pourquoi Pas Design

Presso il negozio organizzi anche mostre. Ogni quanto tempo? E che tipo di mostre sono?

Le mostra hanno una cadenza mensile o bimestrale e l’idea è quella di raccontare una storia sempre diversa, unendo diversi personaggi ed i loro stili.

Scelgo il tema e cerco artisti artigiani e designer che mi possano aiutare nell’impresa. L’arte e gli artisti che cerco io e che mi piace esporre parlano di un’arte semplice da capire, con un significato ma che per prima cosa possa far illuminare lo sguardo a chi la guarda. Deve essere un’arte affordable (ma non svenduta) perché chiunque se li possa permettere; Non un’arte da investimento, ma un’arte da appendere in casa e da godere ogni giorno.

Negozio di design e arte
Foto di Pourquoi Pas Design

Progetti futuri?

Per maggio sto organizzando una mostra chiamata “blu oltre al mare”.

Sarà bellissima (o perlomeno nella mia testa la vedo così) e con un forte senso sociale. Le opere saranno tutte blu e con diversi soggetti e una parte sarà dedicata al mare, all’inquinamento che lo sta rovinando. Vuole essere bella, ma allo stesso tempo raccontare cosa sta succedendo ai mari, perché e soprattutto cosa si può fare nel nostro piccolo. A settembre invece voglio fare una mostra che sarà un prolungamento delle vacanze, ma è ancora troppo lontano e devo ancora decidere tante cose.

Negozio di design e arte
Foto di Pourquoi Pas Design

Ti ringraziamo per averci fatto scoprire la sua bellissima realtà e vi consigliamo di fare un salto.

A tutti i lettori di Urban Finder

Francesca ha riservato

uno sconto speciale!

SCOPRI IL REGALO
RISERVATO ALLA NOSTRA COMMUNITY


oppure Registrati

o accedi con
o accedi con

 

Pourquoi Pas Design, via Tito Speri, 1, Tel  02 835 528 85, mail:  [email protected]

 

Facebook Comments

Lascia un commento